CHIAMA IO TI ASCOLTO

phoneverde.png
phoneverde.png

+39 3201167186 Caterina
+39 3421475500 Francesca

immagineglenda.jpg
scheda libro loperfido-muzzatti.jpg

Il volume è un agile e aggiornato compendio dei principali contributi offerti dalla psicologia per facilitare la comprensione della malattia, del dolore e l'azione di cura. Indirizzato agli studenti e alle studentesse dei corsi di laurea e dei percorsi professionalizzanti di area sanitaria e sociosanitaria, con uno stile essenziale, un atteggiamento rigoroso e un lessico puntuale, introduce fondamenti teorici e indicazioni pratiche funzionali alla maturazione di una visione della complessità della persona e di un'attenzione consapevole e preparata al paziente. Offre anche un approfondimento sull'uso di tecnologie digitali, cyberpsicologia e telemedicina e sull'approccio alla malattia di determinate categorie di individui quali i minori, gli anziani, le persone con disabilità, gli stranieri e i morenti.

ricorderòsempre.jpg

Il progresso tecnologico, la cultura digitale, la difficoltà di distinguere ciò che è reale da ciò che è virtuale stanno cambiando anche la relazione tra l'individuo e la propria morte. Si modificano le pratiche legate al cordoglio, nuovi rituali si accostano a quelli tradizionali e, ...

 

Chi vuole acquistarlo ci contatti

metamorfosi.jpg

Il libro dà la voce a chi resta, perché molto è stato scritto su quanti volontariamente pongono fine alla propria esistenza, ma poco spazio è dedicato alla sofferenza di chi rimane dopo il suicidio di un familiare......

coraggiodolore.jpg

Questo libro ripercorre il cammino percorso da una madre, in tre anni di lettere scritte al proprio figlio morto suicida e al proprio amico psicologo, per cercare di dare risposte e serenità alle mille domande e al dolore immenso che il suicidio lascia come eredità. Prefazione di Nicola Ferrari. Postfazione di Diego De Leo.

sedia.jpg

La speranza che ha motivato la scrittura di questo libro si radica nella certezza, inappellabile, che bisogna trarre profitto da ogni esperienza, e soprattutto dalle più dolorose. Da qui nasce l'idea di non voler confinare l'esperienza della sofferenza dentro le mura di casa o di un gruppo di auto mutuo aiuto ......

tienimi.jpg

Nella fase terminale della malattia il paziente, spaventato e inerme, privato dell’autonomia e della dignità, ha bisogno di medici ma ancor più della presenza di persone amorevoli e comprensive, di un’assistenza ricca di umana compassione, oltre che professionalmente qualificata. ...

quello sguardo.jpg

"Ciascuno di noi lungo il suo sentiero viene lasciato solo prima o poi da coloro che ama e che, per una ragione o per l'altra...

ilmotivolosailcielo.jpg

Questo libro è un diario dell'anima. Racconta un percorso intimo e doloroso: la ricostruzione di un'identità personale e familiare dopo un'esperienza tragica....

ESCAPE_SOFIA_____FUORI_DAL_TUNNEL_Thumb_HighlightCenter228762.jpg

La fiaba che la scrittrice Daniela Dose

ha scritto per il nostro gruppo.

Chi è interessato all'acquisto ci contatti.

immagine libro Raffaella.jpg

Le poesie di Raffaella

Perchè ho iniziato a scrivere

"Murare la propria sofferenza è rischiare di lasciarsi divorare da questa, dall'interno."

Ed è proprio quello che stava succedendo a me. Mio figlio ha diciannove anni per sempre e non è facile convivere con questo tipo di dolore. A volte diventa come un punteruolo che ti massacra il cuore e non esiste alcun manuale in grado d’insegnarti come andare avanti. Con il tempo ho capito che avrei dovuto impegnarmi io nella ricerca del modo più consone al mio essere. In definitiva ognuno di noi è l’artefice del proprio vivere. Nello specifico ho realizzato che non si finisce mai di essere mamma, nemmeno nei confronti di un figlio che materialmente non c’è più e questo mi fa stare meglio. Pescando dal sacco dei ricordi e parlando di lui mantengo viva la sua immagine in quanto credo che Nicola sia comunque presente con la sua anima. Inoltre, mettendo nero su bianco quello che non posso trattenere, mi sento sollevata grazie alla forza liberatoria della parola scritta. Quando scrivo, i miei pensieri hanno modo di trovare una via d’uscita ed è così che riesco a dare pace alla mia mente.

Raffaella

 

Dalla Collana “Poeti del nuovo Millennio”-BURIANA 2021 (Ed. Aletti, 2021)

la Raccolta poetica dedicata “A MIO FIGLIO”