Come affrontare un lutto



Una laurea in scienze politiche con indirizzo Relazioni internazionali, tanta esperienza nel mondo

della cooperazione e dell’innovazione sociale e una grande passione per la scrittura: unendo queste competenze e attitudini, Natalia Pazzaglia, insegnante di storytelling per il cambiamento sociale alla Scuola Holden, è riuscita a dare vita a un progetto innovativo nel momento più difficile

della sua vita. Si tratta di Lasae, una piattaforma che offre sostegno pratico ed emotivo a chi si trova ad affrontare il lutto di un genitore o di una persona cara.


Ad ispirarla è stata la sua esperienza personale: rimasta orfana di padre a soli 10 anni, lo scorso

anno, a seguito di una lunga malattia, Natalia ha perso anche la madre. In quella triste occasione, ha deciso di trasformare il dolore in un percorso nuovo, non più di solitudine e incertezza ma di

supporto collettivo e cambiamento.

«Mia madre si è ammalata quando avevo 16 anni, non ha mai permesso alla malattia di intaccare la sua quotidianità, ma nell’ultimo periodo si era aggravata sino a non essere più autosufficiente...........



3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti