Il Fiore di Loto

Aggiornamento: 18 mag

Il fiore di loto è simile ad una ninfea che affonda le sue radici nel fango e nel pantano di lagune e laghi. Il fiore di loto possiede i semi con maggiore longevità e resistenza: può resistere fino a 30 secoli prima di fiorire senza perdere la sua fertilità.

Questo fiore emerge dal fango e si nutre di esso in paludi o habitat pantanosi e quando fiorisce, si eleva sulle sue foglie. Di notte i petali si chiudono e il fiore si immerge sott’acqua. Si chiude per sprofondare, ma all’alba si innalza di nuovo sull’acqua sporca, intatto e senza resti di impurità grazie alla disposizione dei suoi petali a forma di spirale.


Il fiore di loto presenta una peculiarità: è l’unico fiore ad essere frutto allo stesso tempo: il frutto ha la forma di un cono rovesciato e si trova al suo interno.


Quando il fiore è chiuso, è inodore, ma quando si apre, il suo aroma ricorda quello del giacinto.



10 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti